Paradiso

2.

Ho lasciato casa nel mezzo del cammin della mia vita e non lo so in quel momento ma ho appena intrapreso un viaggio lungo almeno dieci anni in cui ogni giorno srotola ragioni per farmi sorridere farmi ridere farmi apprezzare cosa ho e cosa non ho mai avuto e che forse avrò ma non sarà cosí. Non c’erano grandi dibattiti blogs discussioni virtuali e reali è meglio rimanere è meglio partire quando ho lasciato il paese nel 2001 nessuna discussione tutti sembrano impegnati ad entrare in Europa non c’è posto per guardare altrove per pensare ad altri trasferimenti altri spostamenti altri viaggi. C’è solo l’Europa che arriva e l’euro che arriva e come sarà bello brutto diverso uguale dopo. Ma io me ne sono andato e il dopo l’ho visto ad intervalli e non c’è stato niente di bello anzi tornare è un po’ morire figurativamente ma spesso letteralmente data l’età mia capita sempre di dover andare ad un funerale. Una volta simbolicamente capita che sia il mio.

Un mese dopo tutto è cambiato. Io stavo per andare ad insegnare alle 8:46 di quel giorno lì e poi sono andato lo stesso ad insegnare la classe loro gli studenti non volevano parlare di quelle Torri non sapevano certo cosa dire la lezione è finita e poi venti minuti dopo ci hanno detto di andare tutti a casa le lezioni erano sospese. Noi siamo usciti e la Cathedral of Learning è lugubre nella sua imponenza quel giorno nella sua falsamente gotica architettura ma lo stesso è affascinante guardarla da sotto in quel fragoroso giorno di settembre 2001. E pensare che un aereo viene abbattuto poco lontano da Pittsburgh in Italia mi hanno detto dopo la radio e la televisione ha detto che un aereo è caduto a Pittsburgh la vita dei miei cari si ferma per un po’ ma io non lo scoprirò che molti anni dopo mia madre non mi ha mai detto niente mio fratello poi parla anche meno. Prima si poteva entrare ed uscire a piacimento nei terminal potevi accompagnare ed essere accompagnato fino all’imbarco uno poi torna da solo a ritroso passa tutto il terminal da solo al contrario adesso no adesso nei posti più spiritosi come il John Fitzgerald Kennedy Airport di New York hanno messo indicazioni all’arrivo della zona partenze che dicono “Kiss&Fly”. Tutto ordinato rapido fugace bacia il tuo partner lascialo andare e tornatene da dove sei venuto in fretta non c’è tempo per smancerie carezze dolcezza: l’addio ai tempi dell’orrore.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...