Paradiso

4.

A Pittsburgh ci sono molti ponti, ci sono gli ampi spazi che si possono trovare in tutta l’America, ci sono i quartieri popolari che si trovano in tutta l’America c’è lo Strip District dove comperi cose pseudo italiane come in tutta l’America. Ci sono i quartieri nazionalistici quello italiano si chiama Bloomfield ha negozi di ciabattini come all’inizio ‘900 e ci puoi trovare mozzarelle che costano – parlo del 2002 – $16 (sedici) a  pezzo. La prima volta che mi hanno detto questa cosa ho pensato che si stavano evidentemente sbagliando. Then it turns out che gli acquirenti erano italiani che avevano bisogno di continuare a sentirsi in Italia –  confesso che io non capisco questo sentimento masochista e fallace  — e allora erano obbligati ad acquistare la mozzarella a prezzo inavvicinabile e truffaldino. Però l’aria di casa uno la sente davvero  a Bloomfield mozzarella e famiglie masochiste e bovariste a parte magari se la inventa questa familiarità si lascia fregare dalle emozioni dalle suggestioni ma quando vedi le insegne in una lingua che ti è naturale senti che va bene che si può vivere lontano dalla famiglia gli amici le cose note e non va male si può sopportare e sorridere ancora.

Io sto benissimo a Pittsburgh mi pagano per studiare e insegnare 50 minuti al giorno non è mica lavoro questo io ho provato a lavorare entrare in fabbrica alle otto di mattina 4 ore di lavoro sempre uguale faticoso e ripetitivo uscire a mezzogiorno tornare alle due altre 4 ore di lavoro uguale faticoso e ripetitivo questo di Pittsburgh è uno spasso in classe insegni poi vai in classe e impari poi vai al bar con gli amici la sera studi poi di nuovo cosi venerdì o sabato party però a un certo punto dopo due o tre mesi di divertimento sembra che qualcosa si sia spaccato ho un male terribile al collo non riesco a girarmi a respirare ogni 5 secondi ho una fitta terribile quando sono a letto (un materasso sul pavimento) impiego 5 minuti per alzarmi con dolori spacca muscoli devo vedere un medico.

Ti sei appena trasferito la tua ragazza (specie di) vive lontano da qua e poi mi dice un’altra causa principale il medico – è una donna ha vissuto a Milano per un po’ non parla italiano e mi pare che sia per colpa di un italiano se se n’è ritornata in America ma è molto gentile e carina – causa terza che non ricordo dice che sono tre tra le dieci maggiori cause dello stress io penso non è possibile non mi sono mai trovato così bene in vita mia la dottoressa mi dà una ricetta che non capisco letteralmente non la capisco e mi spiega dove prendere le medicine e di nuovo non capisco letteralmente come prima cioè la spiegazione esco dallo stabile sinceramente confuso non credo alla diagnosi e dimentico di farmi dare le medicine ma sto già meglio le fitte sono meno frequenti e meno dolorose non recupero mai le medicine il male se ne va com’era arrivato non ci posso credere lo stress esiste e non dipende da quanto ci si senta bene il nostro corpo-macchina segue altre strade e non si lascia ingannare da noi quando siamo convinti di esser felici chissà come funziona la testa veramente non lo so e ho capito che non potrei fregarlo. Lasciamo perdere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...