Aforismi del XXI Secolo

“L’imputazione più grave – per tutti, compreso il D’Angelo, ma particolarmente per il Castelli, il Masotto e il Calì – era quella di “attentato diretto alla distruzione e cangiamento dell’attuale forma di Governo”; poiché altro fine non potevano avere, quelle pugnalazioni fatte a caso, che il far rimpiangere l’ordine che la polizia borbonica sapeva mantenere. Intramontabile simulacro, sempre o vagheggiato o rimpianto dagli italiani, e da quelli del sud particolarmente: l’ordine. Mai avuto: ma, per incredibile inganno, ricordato. C’era. Non c’è.

Bisogna farlo tornare. Perciò i partiti d’ordine, gli uomini d’ordine: che possono farlo tornare.” (L. Sciascia, I pugnalatori). Il contrario esatto e sputato di oggigiorno: la situazione corrente si può declinare, a voler essere gentili, come lo“stato permanente dell’ammuina” immorale e corrotta grazie al contrordine che regna tra i partiti e gli uomini. Con buona pace dei bei tempi antichi in cui l’agognato e mai esistito ordine riscaldava i cuori.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...