Non ci sono soldi

[Comincio oggi una nuova rubrica, che sarebbe dovuta partire da qualche tempo, ma pazienza. Invecchio, ed oltre a imparare sempre nuove cose, mi pare di stare diventando anche più paziente. Ma forse è solo la calma prima della tempesta.]

Ci hanno ripetuto in tutte le salse che non ci sono soldi e, crisi tiranna, devono tagliare i servizi che elevano la dignità della persona (sempre quelli per primi, chissà perché): educazione, sanità, servizi sociali. Però ogni tanto salta fuori qualcosa che ci fa credere che non è esattamente così, e che avrebbero potuto controllare meglio, prima di mettere in condizioni umilianti milioni di persone. Prova #1.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...