Categoria: Oklahoma

Republicans. And Oklahoma

[My dear friend Peter Mark, Wesleyan University Professor, has just sent the following remarks to The New York Times, minus the passage on the Oklahoma representatives. I am honored to post them in this little space of mine. My heart is out to the many great people I have met in my short time in Norman, after the devastating tornado. MV]
20.10.2012, Berlin,Bundestag SPD Veranstaltung Europäisches IndustrieforumNate Silver, the reliable Democratic statistician, writes today that in spite ofsupposed “scandals,” Obama’s approval rating remains relatively high (49%-51%). Historical perspective may add another insight: the last Democratic President to be reelected also faced a “scandal” during his second term; Bill Clinton’s poll numbers also remained high, even during the Republican-generated impeachment hearings. In both instances, CongressionalRepublicans sought to thwart a 2nd-term Democrat from pushing through his legislative agenda by putting him (Clinton then; Obama now) on the defensive. Continua a leggere

Cose da Oklahoma

All’ingresso del Goddard Health Center, sulla parete di cristallo che dà accesso al banco informazioni, c’è un cartello di divieto, di quelli che si vedono in mille salse in giro per il mondo: mi viene in mente quello di Ghostbusters, in cui a vedersi negato l’accesso era un simpatico spiritello biancolatte. Quelli meno scherzosi negano accesso alle auto, a chi fuma, alcuni, auto-castranti, ai cani (“Io non posso entrare”, si dice un cane nell’adesivo che segnala il divieto, secondo l’idea di un anonimo ma inequivocabilmente geniale pubblicitario). Quello che si vede al Goddard dice: “No firearms”. È piccolino, non lo si nota quasi: forse è un buon segno? Comunque, ci sono alcune possibili spiegazioni per la presenza di questo avviso: a) in Oklahoma è probabilmente consentito portare armi da fuoco in giro e in vista a chiunque abbia un porto d’armi (non lo so, ma immaginerei di sì, data la posizione geopolitica del suddetto stato), quindi meglio essere chiari; b) sempre a scanso di equivoci, se magari qualche paziente sbadato si fosse alzato e, oltre alla dentiera e alla pipa si fosse cacciato in tasca anche la vecchia Colt… c) Il Goddard ha una direzione composta da pranksters e mattacchioni vari; d) è un avvertimento che va esposto per legge, sennò poi magari non puoi arrestare l’ennesimo terrorista domestico perché nessuno lo aveva avvisato che le armi lì, al Goddard, non ci dovevano stare, e si trova sempre un avvocato che conosce la legge meglio della legge stessa, come nei film. Io al Goddard ci dovrò tornare per una vaccinazione (obbligatoria, ça va sans dire), mi sa che mi guarderò bene in giro, prima.