Etichettato: sprechi

Non ci sono soldi: the end

La rubrica chiude, perché loro a rubare, a mal gestire, a sprecare, a mandare a fondo la popolazione onesta e in difficoltà, a buttare dalla finestra, a corrompere, a finanziare i propri porci vizi, a sollazzarsi, a ingrassare vergognosamente e oltraggiosamente, etc., vanno avanti da troppo tempo e sono legione, e io qua, a tenere il conto, sono solo. Ma la pagherete.

Credo.

Non ci sono soldi

[Comincio oggi una nuova rubrica, che sarebbe dovuta partire da qualche tempo, ma pazienza. Invecchio, ed oltre a imparare sempre nuove cose, mi pare di stare diventando anche più paziente. Ma forse è solo la calma prima della tempesta.]

Ci hanno ripetuto in tutte le salse che non ci sono soldi e, crisi tiranna, devono tagliare i servizi che elevano la dignità della persona (sempre quelli per primi, chissà perché): educazione, sanità, servizi sociali. Però ogni tanto salta fuori qualcosa che ci fa credere che non è esattamente così, e che avrebbero potuto controllare meglio, prima di mettere in condizioni umilianti milioni di persone. Prova #1.